Turismo sostenibile a Recò 1° Festival di Economia Circolare

Si terrà dal 21 al 24 marzo Recò il primo Festival di Economia Circolare a Prato - All’interno verrà dedicato uno spazio centrale al tema del turismo circolare e sostenibile.

Per dare un’idea di cosa significhi turismo sostenibile occorre partire da quello “insostenibile”: un turismo di massa, preconfezionato, veloce, impattante per l’ambiente. Il turismo slow e sostenibile è al contrario una filosofia che si traduce nel vivere l’esperienza del viaggio e del soggiorno prendendosi il tempo necessario per apprezzare tutto quello che il luogo visitato può offrire: conoscenza e (ri)scoperta di cibi tipici e a km zero, soggiorno in strutture attente dal risparmio energetico e alla raccolta differenziata, condivisione di valori per un turismo più genuino e in simbiosi con la natura. Per chi viaggia in chiave slow è cresciuta la volontà di andar oltre alla guida turistica, volendo conoscere, prima di acquistare un determinato servizio, l’impatto ambientale di una struttura turistica e la sensibilità ecologica dei gestori o la provenienza e del cibo. Questi temi verranno dibattuti durante la tre giorni del Festival in due incontri che si terranno il 22 e il 23 marzo.

L’incontro del 22 marzo, coordinato dal laboratorio ARCO del PIN – Polo Universitario Città di Prato, si terrà al Salone Consiliare del Comune di Prato e sarà focalizzato sulla sfida del turismo sostenibile e circolare: verranno presentate varie esperienze come quella sviluppata in Piemonte con gli EcoRistoranti e gli EcoAlberghi, quella del turismo accessibile per i disabili in Puglia, lo sviluppo ecoturistico delle zone rurali e montane in Armenia ed altre esperienze nazionali e internazionali di rilievo.

L’incontro del 23 marzo che si terrà al Centro Pecci dalle 10.00 alle 13.00 sarà focalizzato sul cambiamento epocale che si verifica quando etico e utile trovano il loro punto d’incontro nel turismo sostenibile. Emilio Casalini, scrittore e giornalista, coordinerà i lavori durante i quali sarà presentato, a cura del Club Alpino Italiano, l’itinerario della lana e della seta, una nuova, stimolante opportunità per conoscere territori, storie, paesaggi e personaggi che non mancheranno di riservare emozioni a tutti gli amanti dell’outdoor e del cammino a passo lento. I partecipanti saranno invitati alla fine dei lavori a visitare la mostra sul piano operativo della Città di Prato.

Riferimenti

facebook icon twitter icon linkedin icon instagr icon youtube icon teleg icon rss icon

Search

Recapiti

PIN S.c.r.l. Servizi didattici e scientifici per l’Università di Firenze
Polo Universitario "Città di Prato"
Piazza Giovanni Ciardi, 25 - 59100 Prato (PO) - Italy

T. +39 0574 602500 - E-mail: info@pin.unifi.it - PEC: pin@legalmail.it
Cap.Soc. € 707.339,00 i.v. - Reg.Impr. Prato n.01633710973 - C.F. e P.I. 01633710973

© PIN Scrl - Servizi didattici e scientifici per l'Università di Firenze

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di terze parti. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy qui. Il sito non funziona correttamente se non sblocchi prima i cookies. Per sbloccarli clicca sul pulsante!